(ANS – Roma) – Gli storici ricordano che nel 1934 Mario Giuseppe Francesco e Regina María Sívori, figlia di un argentino e di un piemontese, si incontrarono nell’Oratorio Salesiano di San Antonio, nel quartiere argentino di Almagro. I due andarono a Messa e in quegli ambienti nacque l’amore che professarono per sempre. Si sposarono il 12 dicembre 1935 e il 17 dicembre del 1936 nacque Jorge Mario, primo figlio di altri quattro: Alberto Horacio e Óscar Adrián, Marta Regina e María Elena, l’unica sorella del Papa ancora oggi in vita.

Tra le mura dell’appartamento della famiglia Bergoglio, nel quartiere di Flores, nella zona centrale, a ovest di Buenos Aires, si parlava il dialetto piemontese, che il piccolo Jorge Mario assimilò insieme alla lingua spagnola. Nel ricordo della sua infanzia, il nome della nonna Rosa Margherita salta all’occhio e lui stesso la cita come la persona più presente nel suo cuore.

Pochi giorni fa abbiamo celebrato il giubileo d’oro del sacerdozio di Papa Francesco e oggi celebriamo l’83° compleanno del successore di Pietro. In questi 7 anni, Papa Francesco ha piantato semi di servizio e di vicinanza, che sono diventati “visibili” attraverso il dialogo, la misericordia, la comunione e il rispetto. Ha dimostrato vicinanza ai poveri, agli abbandonati, agli esclusi, agli scartati di questa società. E tutto questo è il bagaglio di esperienze che ha vissuto nella sua famiglia.

“Quando l’attuale successore di Pietro raggiungerà l’Orizzonte, sarà eternamente ricordato per la sua attenzione rivolta agli esclusi di questi tempi, per la sua passione gesuita-salesiana di pascolare il suo gregge e ascoltarlo; per la sua capacità di generare atmosfere d’amore al servizio degli altri e di accendere i giovani spiriti”, scrive Gabriel Alsó, Exallievo Salesiano.

È un mese importante per Papa Francesco e oggi, i suoi 83 anni di vita, ancora non rallentano la sua corsa per l’annuncio del Vangelo. Il mondo intero lo celebra con affetto travolgente. Migliaia di e-mail sono state inviate dai fedeli all’indirizzo messo a disposizione per l’occasione. Tante anche le lettere dei bambini. Milioni di persone, invece, hanno scelto i social network per inviare loro i loro pensieri e auguri.

In occasione dei festeggiamenti dei suoi 80 anni, Papa Francesco aveva detto: “Mi viene in mente la parola vecchiaia, fa paura… Pregate perché la mia vecchiaia sia calma, religiosa, feconda e anche gioiosa”, aveva chiesto Papa Francesco ad un gruppo di cardinali.