Il 24 giugno 1870 nasce a Valdocco la “Società degli Antichi Allievi del Salesiano Oratorio”, da cui si svilupperà l’Associazione Exallievi di Don Bosco.

Carlo Gastini (1833 – 1902) fu uno dei primi giovani internisti ad abitare nella residenza dell’Oratorio.

Nel 1908, sotto l’impulso di Don Filippo Rinaldi, nacque l’idea di una Federazione Internazionale di Exallievi.

Il 1° settembre 1911, al Congresso Internazionale degli Exallievi, al quale parteciparono persone di 22 Paesi, si concretizzò l’idea di erigere un Monumento a Don Bosco.

Il monumento che oggi ammiriamo in Piazza Maria Ausiliatrice, a Torino, fu inaugurato 100 anni fa, il 23 maggio 1920.

Un elemento significativo è la Santità fiorita fra gli Exallievi. Il beato Alberto Marvelli era, infatti, un Exallievo. Lo erano anche i servi di Dio Nino Petyx e Salvo D’Acquisto, che ricevettero entrambi una formazione scolastica in istituti salesiani.